Io e la mia 500

...e il mondo di Pas

Attenzione
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Premendo il tasto "Accetto", acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu' clicca su "Approfondisci"

    Approfondisci

    Tu hai rifiutato l'utilizzo dei Cookie. Puoi ripensarci.

3^ tappa 31 maggio 2011 Bassano del Grappa - Brescia

 

MARTEDI 31 MAGGIO 

 

Una luce tersa e limpida, un'arietta frizzante ... ci danno il buongiorno a Bassano del Grappa! C'è già movimento in Hotel, un gruppo di turisti tedeschi di belle età... si sta preparando alla tappa odierna ... si, anche loro fanno un giro, ma .. in bicicletta! Armati di caschetti, borse e borsoni, mi girano intorno incuriositi ed ammirati, mentre Pas ... ma cosa fai? Tradisci la mia amica Piccola?

Nel cortile è arrivata una 500 celestina, ben messa, e lui va in visibilio, fotografa e filma ... lo richiamo all'ordine, speriamo che la Piccola non lo scopra!

 

 

Iniziamo il cammino, foto di rito al ... Ponte di Bassano, il Brenta in questo tratto è ricco d'acqua e si diverte a fare mulinelli affascinanti e rumorosi ... restiamo un pò ad ammirare il quadro fornito dalla natura, il pensiero si lascia andare e ci ricorda l'importanza di questi luoghi per la nostra storia d'Italia : la serenità di oggi non può far dimenticare il dolore e ed i tormenti del passato...

 

 

Sulla sponda sinistra del Brenta ciclisti, podisti, maratoneti di ogni tipo si godono la bella giornata e lo scarso traffico, poi anche noi ci dirigiamo sulla statale della Valsugana per raggiungere Trento, dove ci attendono Agnese ed Erminio; la strada si incunea nella vallata, le montagne scendono a strapiombo sulla pianura, il paesaggio ci affascina!

 

 

Nei pressi del Ponte San Giorgio ecco i nostri amici, è un incontro veloce, noi siamo solo di passaggio, ma c'è il tempo di scambiare sorrisi ed affetto e di promettere un altro giro ... noi ormai qui siamo di casa!

 

 

Di nuovo in strada, direzione Rovereto, i due vagabondi dedicheranno parte della giornata alla cultura... al "Mart" è esposta la mostra "La rivoluzione dello sguardo", impressionisti e post-impressionisti dal Museo d'Orsay di Parigi alle nostre montagne, è il caso di approfittare dell'evento!

 

 

Intorno alle 14 riprendiamo il percorso, il lago di Garda è lì a due passi! Nei pressi di Mori, tra vitigni e roseti... mi confondo con questi colori intensi, finalmente abbiamo trovato la definizione del mio colore: "verde vite", si, è proprio questa la mia tonalità, non abbiamo dubbi! Questa gita mi sta piacendo sempre di più, mi trovo molto in armonia con questa natura!

 

A Torbole ci fermiamo ad osservare la sponda nord del Lago, c'è un vento notevole che accompagna le evoluzioni di numerosi serfisti, inizia la stagione estiva e la zona si comincia a popolare! In questi luoghi sono abituati a vedere macchine e moto d'epoca e stranezze di ogni tipo, tuttavia ... non passo inosservata, anzi, ricevo molti complimenti dai passanti e dai gestori dei numerosi locali lungo la strada ... non pensavo di destare tanto interesse!

 

 

Iniziamo a contattare Elisa, la nostra amica ci attende a Guidizzolo, ci incontreremo lì per ricordare, doverosamente, l'episodio tragico che segnò la fine della mitica corsa delle Mille Miglia a livello agonistico: nel 1957, durante la gara, la Ferrari del pilota De Portago  perse una ruota, uscì fuori strada e si andò a schiantare su un gruppo di spettatori ... fu una strage, 11 persone persero la vita, anche bambini. 

Mentre Pas, Anna ed Elisa si fermano a depositare un mazzo di fiori ai piedi del cippo che ricorda questo triste evento... accanto a me si ferma un fuoristrada, si avvicina Claudio ... ci svela di essere il figlio di una delle vittime, lui stesso, bambino di circa 7 anni, ha vissuto in prima persona il dramma, ed è qui a raccontarci la sua storia solo perché qualche minuto prima aveva deciso di raggiungere un suo amichetto dall'altro lato della strada!

 

 

Ci fermiamo volentieri a chiacchierare con lui, siamo commossi ed emozionati, ancora di più, grazie alle sue parole, condividiamo il nostro convincimento che ... lo sport deve essere vita, non può apportare morte e dolore, e quando questo accade bisogna ricominciare e fare in modo che non accada più!   

E' facile fare amicizia con Claudio, è una persona affabile, Pas ha un piccolo gadget che aveva ricevuto a Roma, dagli organizzatori della Mille Miglia di quest'anno e... lo regala a Claudio, è il destinatario naturale di questo piccolo oggetto!

 

 

Salutiamo Claudio, ci ripromettiamo di venirlo a trovare qui, ha una azienda agricola e mille interessi, anche sportivi ... ci farà piacere conoscerlo meglio, ed il suo sorriso ci accompagnerà nel nostro viaggio! Claudio, ricordati, ci hai promesso di accompagnarci a ... rubare ciliegie nei campi delle colline circostanti!!

 

 

Salutiamo anche Elisa, è una ciclista scatenata ed è pronta per un giro in Sardegna ... in bocca al lupo e... fatti valere!

 

Si fa sera, puntiamo su Brescia, luogo simbolo delle Mille Miglia, ci fermeremo nei pressi del Museo dedicato alla corsa, domattina saremo protagonisti anche lì!

 

 

La giornata è stata emozionante, abbiamo provato mille sentimenti diversi, sentiamo il bisogno di riposare... Pas ed Anna trovano anche per me un ottimo ricovero, uno splendido garage mi accoglie e i miei cilindri... se ne staranno buoni buoni, in attesa della nuova giornata in movimento!

 

Vi saluto, vado a nanna, buona notte!

 

 

< indietro >

 

< home >

 

 

 

 

Aggiungi commento

Lingua

Italian English French German Spanish

Chi è online

Abbiamo 94 visitatori e nessun utente online

Contatore visite

3760319
Oggi
Ieri
Totale
196
856
3760319

Immagine casuale

100_5700rr.jpg

Copyright © 2018 www.ioelamia500.it.

All Rights Reserved.

Accedi

Privacy Policy Cookie Policy