Io e la mia 500

...e il mondo di Pas

6^ tappa 3 giugno 2011 San Marino - Spoleto

 

VENERDI  3 GIUGNO 

 

Come dicevamo ieri sera ... stamattina sveglia presto, il gruppo Cristian & C. si mette subito in moto, non c'è tempo di perdersi in chiacchiere! Anna viene a controllare se ho ancora avuto problemi di .... incontinenza, ma è stato un episodio isolato di ... intolleranza alle file autostradali, è tutto passato! Ieri ho dimenticato di dirvi che per un buon tratto, da Modena fin quasi a San Marino, mi sono alimentata con la benzina, ho ben risposto alle sollecitazioni dei due piloti, che non smettono di coccolarmi in tutti i modi!

 

Io e l'amico camper attendiamo ancora qui al parcheggio, il gruppo vociante ed allegro scappa alla ricerca di un bar aperto, grazie agli ascensori raggiungono immediatamente la cima e, in una San Marino ancora assonnata e deserta, riescono a placare il bisogno di colazione delle fameliche fauci!

E' ora di dividerci, io inizierò a scendere verso Roma, attraversando le Marche e l'Umbria, l'amico camper (a proposito, vogliamo dargli un nome?) salirà verso il Veneto, ci siamo dati il cambio di percorso! Ci scambiamo saluti a colpi di clacson, appuntamento di nuovo a Roma, a presto, ragazzi, buon viaggio!

 

 

Prima di abbandonare San Marino, sosta tecnica per acquistare una ciabatta ... no, non sto parlando di scarpe, cosa avete capito? Dovete sapere che ormai l'attrezzatura di supporto dei due vagabondi comprende anche un "inverter" elettrico che consente di alimentare e ricaricare, durante il viaggio, telefoni, fotocamere, videocamere, computers, etc etc, quindi è diventato assolutamente necessario integrare il corredo tecnico con una multipresa, ovvero la ciabatta in questione!!

Un bel centro commerciale sta lì pronto ad ospitarli, ecco che tornano baldanzosi per costruirsi la prolunga... ma hanno pensato anche a me, Olio castrol per eventuali urgenze, liquido refrigerante per il circuito di raffreddamento.. grazie, vagabondi, state tranquilli, vi porterò alla mèta!

 

Il diario si prende una piccola pausa, il racconto continuerà domani, sapete che ore sono??? Buona notte, da Spoleto (si, siamo arrivati qui!!), ore 01,27

 

Riprendiamo il racconto...

 

Lasciamo San Marino alle 10,30 la discesa ci porta verso le colline del Montefeltro (li la terra continua a tremare,n.d.r.), dall'alto della Rocca ieri riuscivamo a scorgere i paesini che andremo ad attraversare, una vista d'insieme magnifica!

 

Come da previsioni transitiamo da Macerata Feltria, Sassocorvaro e Mercatale, splendidi borghi con splendide persone, gentilezza e sorriso ci accompagnano ovunque; scopriamo il piccolo Lago di Mercatale, con  la diga, ma anche con un habitat naturale meraviglioso! Boschi e prati si alternano ai nostri fianchi, curva dopo curva... un mulino, un ruscello, un pò di ombra... non sarebbe il caso di fermarsi per un caffè? Neanche a dirlo... i due vagabondi immediatamente si organizzano, dal mio cofano posteriore spunta un fornelletto camping gaz, una moka... ed un profumo inebriante lascia di stucco il proprietario del mulino, prima sospettoso, ora sorridente... possiamo offrirle un caffè??

 

 

Per giungere ad Urbania, dopo Lunano, la strada devia ... il nostro percorso rischia di interrompersi per via di una frana... che faccio? Mi lascio intimorire? C'è un ponticello da attraversare, una golf ci viene incontro, chiediamo se sia possibile transitare, veniamo rassicurati, bisogna solo essere prudenti! Ok, Anna, andiamo, innesta la prima, che io sono pronta!

Che bella scelta! Si, è vero, ci sono numerosi smottamenti che rendono il fondo stradale piuttosto dissestato, ma con attenzione si passa senza problemi, e poi... che panorami, che natura selvaggia intorno a noi! Uno scoiattolo attraversa la strada, talmente veloce che non riusciamo a fotografarlo, lentamente ci avviciniamo alla cima, scollineremo e scenderemo verso Urbania; anche su questa strada numerosi ciclisti si cimentano nella scalata, li guardiamo ammirati e ... preoccupati... ragazzi, si sale solo con le gambe, vero?

 

 

Proseguiamo dopo Urbania, come al solito i due vagabondi si attardano intenti a fotografare e filmare, un profumo particolare mi attira... avevo ragione, siamo vicini ad Acqualagna, la capitale del tartufo! Sono le 13,30 forse è tardi, no, sulla piazzetta centrale ci attende la proprietaria dell' "Acqualagna Tartufi srl", un trionfo di odori e sapori da soddisfare i palati più raffinati, si può resistere senza assaggiare qualcosa? Nella piazzetta, di fronte alla casa natale di Enrico Mattei ed al Teatro Comunale "A. Conti", ci gustiamo la succulenta colazione poi, a malincuore, ci rimettiamo in movimento, anche questi luoghi meriterebbero di essere visitati più a lungo!

 

 

Questo viaggio ci sta facendo venire l'acquolina in bocca... non solo per le specialità culinarie che via via stiamo assaggiando, ma anche per la bellezza dei luoghi e la possibilità di conoscere le persone che li abitano, e siamo certi che l'obiettivo è già raggiunto: scoprire, gustare e amare la "piccola" Italia, toccarne l'anima più intensa e vera 

 

Prossima tappa Gubbio, stiamo per lasciare le Marche ed entrare in Umbria, il paesaggio continua ad essere meraviglioso, le colline si susseguono, la strada è un susseguirsi di curve e controcurve, pane per i miei denti, le affronto con allegria, mentre i miei piloti sono sempre attenti ad ascoltare il rumore sempre regolare e sostenuto del mio motore!

Giunti a Gubbio, dobbiamo rispettare la ZTL locale, io dovrò attendere fuori dalla porta, ma non mi dispiace, me ne starò buona buona ad aspettare all'ombra ... però, ragazzi, non mi lasciate troppo a lungo qui, ok?

 

 

Anna e Pas si addentrano nelle mura, i vicoli di Gubbio sono stupendi, ma ... quante macchine ci sono? e i divieti? Certo, le auto sono di proprietà dei residenti, ma che peccato... foto e video a monumenti e bellezze locali sono contaminate da questa presenza ingombrante! In qualche vicolo si respira ancora ... aria di paese, niente macchine e anziani all'ombra a fare quattro chiacchiere, questo è il ritmo giusto per questo luogo!

Scambiano qualche battuta con i due vagabondi, risate e complimenti, poi ecco che i miei eroi spuntano di nuovo dalla porta e... si riparte!

 

 

Ci immettiamo sulla S.S. Flaminia, cerchiamo di rimanere il più possibile sul vecchio tracciato, i raddoppi non ci piacciono... E' d'obbligo una sosta alle Fonti del Clitunno, un'oasi naturale dove poeti ed artisti hanno trovato ispirazione, da Roma antica ad oggi... I giochi d'acqua e i giochi dei paperotti (passatemi il termine..) ci affascinano, un'anatra un pò invadente importuna tutto il gruppo, viene scacciata, si tuffa e si rituffa in acqua, organizza uno show divertentissimo e non si può fare a meno di sbellicarsi dalle risate!!

 

 

Ok, è ora di puntare su Spoleto, forse stasera ce la facciamo a fermarci a un'ora decente?

 

 

Ci proviamo, ma non abbiamo fatti i conti con una manifestazione importante... per tre giorni, a partire da oggi, ci sarà "Vini nel mondo", domani addirittura la Notte Bianca, aiutoooo... dove andremo a dormire? Forse in una stalla??

Alla fine troviamo una buona sistemazione all'Hotel Clitunno, guarda caso... io posso stare anche qui fuori, nella piazzetta, tanto c'è una marea di giovani a farmi compagnia! I piloti cercano di riprendere le forze, una bella passeggiata alla ricerca della "Locanda della lanterna" stimolerà l'appetito... non c'è dubbio, eccola, dai che la fame incombe!

Stringozze in tutte le salse, verdure a volontà, buon vinello della casa, stasera si può bere, Giannina è a riposo!  Fuori si festeggia, iniziano gli assaggi dei vini... ma tutto è nella norma, senza eccessi, i piloti riprendono il cammino, c'è da aggiornare il diario... ore piccole?

 

 

 

 

 

< indietro >

 

 

< home >

 

 

 

Aggiungi commento

Lingua

Italian English French German Spanish

Chi è online

Abbiamo 10 visitatori e nessun utente online

Contatore visite

3700713
Oggi
Ieri
Totale
134
3344
3700713

Immagine casuale

100_5700rr.jpg

Copyright © 2018 www.ioelamia500.it.

All Rights Reserved.

Accedi

Privacy Policy Cookie Policy