Io e la mia 500

...e il mondo di Pas

Attenzione
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Premendo il tasto "Accetto", acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu' clicca su "Approfondisci"

    Approfondisci

    Tu hai rifiutato l'utilizzo dei Cookie. Puoi ripensarci.

La leggenda del Vulcano Marsili

 

 

Quando la TERRA era ancora unita, un giorno Dio sognò di dividerla in cinque pezzetti (continenti) assegnando all'uomo un grande compito: mantenerla UNITA con l'amore, la fratellanza e l'amicizia.

 

Quando creò il mondo aveva tentato, di diffondere, con Adamo ed Eva, l'amore ed il rispetto, ma ... altre volte aveva messo a dura prova la capacità dell'uomo, ma il risultato sempre lo stesso...

 

Anche questa volta, dopo la divisione della terra in cinque continenti, l'uomo cadde nello stesso errore: guerre tra popoli, soprusi e violenze dittature e rivoluzioni, tutto per la conquista di un potere.

 

Come si sa la conquista del potere porta sempre alla divisione tra gli uomini.

Dio, dall'alto dei cieli osserva l'uomo nei suoi atteggiamenti meravigliandosi delle caparbietà dello stesso nel continuare a sbagliare; pur avendo dato a lui tanta intelligenza, buon senso e amore ... ha immolato suo Figlio per il bene dell'uomo: ma l'uomo continua a sbagliare...

Un bel giorno, però, Dio si stancò e volle dare una piccola lezione all'uomo: non più esempi, non più morale, .... chiamò Madre Natura per far insegnare all'uomo la regola di vita che lo stesso ha sempre disatteso.

 

Madre Natura incominciò, perciò, ad utilizzare la sua forza, la sua capacità di programmazione e la sua intelligenza.

 

Così interroga,

- per prima, le stelle: il Carro Grande con la Stella Polare, il Carro Piccolo e le costellazioni, tutti camminavano lungo la Via Lattea verso il firmamento

 

- poi, il sole: la stella più grande che l'uomo conosca, manda il suo calore  e la sua luce sulla Terra, necessari per garantire la Vita all'Uomo, alle Piante e agli Animali;

 

- i pianeti: tanti fratellini che accompagnano la sorella terra nel giro intorno al sole: Giove Saturno Marte Urano Plutone Mercurio Nettuno e la sorellina Venere;

 

- .... ed i satelliti? anche loro interrogati : per prima la Luna, la sentinella della Terra con il viso tondo tondo che spesso per timidezza nasconde completamente, o spia con l'occhietto di destra e anche quello di sinistra;

 

- l'aria: la nostra bella aria con le nuvole cariche di umidità che si trasformano spesso in pioggia e se si abbassa la temperatura, in neve o grandine;

 

- l'acqua chiara e trasparente, nasce tra le rocce dei monti scorre lungo i fiumi ed i laghi, si accumula nel mare, li trova le rocce di sale che si sciolgono e fanno diventare l'acqua salata;

 

- ed. infine, il fuoco, che brucia tutto dove passa, le piante muoiono, gli animali si allontanano....  ma è tanto buono, quando fa tanto freddo, con il suo calore permette all'uomo di riscaldarsi durante l'inverno, di cuocere i cibi, e di lavorare le rocce minerali trasformandole in sostanze utili.

 

Il colloquio tra Madre Natura e gli Altri diventa sempre più vivace... bisogna "creare" una lezione per l'uomo. Dopo tante parole e proposte, Madre Natura decreta:

 

Tu Fuoco entra nel cuore della Terra e dal profondo Mar Tirreno
fai nascere una montagna altissima e quando io ti comanderò
dalla sua cima uscirai lanciando cenere, lapilli e tanta lava
da far crescere questa montagna
da diventare la montagna più alta della terra;
dominerà tutta la Terra; avrà un esercito di Vulcani
piccoli e grandi, silenziosi e giocherelloni,

si chiamerà MARSILI

insegnerà e darà a tutti la libertà
insegnerà e darà a tutti l'amore
insegnerà a tutti il rispetto e la condivisione per la vita
ma con una sola penalità
chiunque sbaglierà diventerà fuoco
a servizio del VULCANO MARSILI

 

Tutti applaudirono, e così Madre Natura comunicò a Dio l'esito e la decisione dell'assemblea.

 

Dio approvò.

Così incomincia la leggenda del Vulcano Marsili.

 

Marsili piccolo vulcano sconosciuto da molti, sta dormendo da qualche tempo nel profondo del Mar Tirreno, con esso altri due vulcani pochino più piccoli Lametino 1 e Lametino 2.

 

Guardando con più attenzione la culla si può notare che tutt'intorno già altri fratelli, un po' più grandicelli, sono già emersi. L'uomo si trastulla sulla loro cresta, trova sollievo nelle acque calde sulfuree e pensa di essere il padrone: incomincia perfino a costruire piccole abitazioni , ma poi incomincia ad approfittare e vuole costruire porti, strade alberghi ancora... anche una pista per gli aeroplani, piccolo ingordo non sa che questa terra continua a muoversi, non è permesso costruire... ma lui caparbio insiste.

 

Tante altre terre sono emerse da molti anni: le montagne delle Alpi e degli Appennini , il Gran Sasso d'Italia, la grande Sicilia , la Sardegna e Corsica e sparse nel grande mare Mediterraneo altre isole.

 

Marsili ebbe dei parenti importanti che ancora sono in piena attività : l'Etna, Stromboli alcuni sono ancora sott'acqua altri ormai dormono già da tempo. Un grande gigante, il Vesuvio dorme da quasi 60 anni ....

 

 

..... la favola continua con il Vostro contributo di fantasia : scrivi la continuazione della favola su  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

-------------------------

Google ti aiuta a fantasticare: https://www.google.it/#q=vulcano+marsili

 

 

< indietro >

< home >

 

 

Aggiungi commento

Lingua

Italian English French German Spanish

Chi è online

Abbiamo 26 visitatori e nessun utente online

Contatore visite

3279444
Oggi
Ieri
Totale
8952
5377
3279444

Immagine casuale

500 via veneto roma 1.jpg