Io e la mia 500

...e il mondo di Pas

lo Zafferano di Cascia

 

Sono le 8,30 di sabato 4 novembre, Pas si avvicina a me sorridente...
<< Vuoi venire ? ... dai, sono solo 150  km .... dai, è una bella  passeggiata, andiamo a Cascia ... è tutta pianura.. >>

 

<< No Pas, lo so che tu sei un birbante, dici sempre così, solo pianura e poi mi fai fare le arrampicare....  no, questa volta vai con la grande ed io sto qui ad aspettarti, anche perché questo “vai e vieni”  per due giorni non è che mi piaccia molto...!!  Io sono abituata alle grande galoppate,...  vai pure, vai... mi sto spiritualmente preparando per l” Endurance Napoli – Reggio Calabria, viaggio che hai già progettato, quello si che mi alletta!!!

 

Facciamo questo che dico io: andiamo a prendere Anna e poi lasciatemi nel suo garage, al posto di “Grigiotta”,  io vi aspetterò,  però a patto che al vostro ritorno mi racconterete tutto ... mi raccomando!>>

 

E fu così che quella mattina Pas mi lasciò nel garage, prese “Grigiotta”e via  verso casa di Anna!

 

Quei monelli sono partiti senza di me, ma non sono gelosa, preferisco stare qui, a fare quattro chiacchiere con “Giannina”, anche lei è un pò di tempo che si riposa in garage, in attesa delle nostre nuove avventure, presto farà di nuovo visita a Santino per un controllo generale... “Grigiotta” farà il suo dovere, i suoi 110 cavalli si divertiranno molto sui saliscendi che li porteranno a Cascia, scommettiamo che il percorso suggerito dal navigatore verrà disatteso dai due piloti?

 

Il giallo e il verde delle foglie segnavano l’autunno su ogni pianta dei boschi che costeggiano la strada per Cascia,  quel panorama portava il sorriso sul volto di Pas: clik clik continuava a fotografare mentre Anna guidava... che sogno!

 

E' riuscito a fotografare persino una volpe che stava attraversando la strada .... che meraviglia!

 

 

A Cascia si festeggiava la sagra dello zafferano “12^ Mostra Mercato dello Zafferano di Cascia” dall’1 al 4 novembre. Lasciati i pochi bagagli al B&B La Rondine ci incamminammo verso la piazza dove erano stati allestiti vari stand. La nostra curiosità era al massimo.

 

Fummo accolti da Luigi ( produce e vende zafferano, miele ed olio nella sua bella azienda agricola “La Libellula Smarrita”) che con molta pazienza e esperienza dava le risposte alle domande insistenti di Pas ( lo conoscete, ormai!)

 



 

Gironzolando tra gli stand, ci avviciniamo allo stand del Comune di Monteleone, conosciamo il vice sindaco e l’ assessore, poi il presidente dell’associazione con promessa di rivederci a dicembre con Giannina per la"sagra del farro".

 

La mattina seguente ci avviamo in piazza, … c’è un pullmino che ci attente per trasferirci, insieme ad altri, a Col Forcella per visitare i campi di coltivazione dello zafferano dell’azienda del sig. Francesco

 

 

 

 

Nel pomeriggio visita alla biblioteca civica, all’antica farmacia apoteca, al museo civico, al palazzo comunale – sala del caminetto ( ringraziamo il sig. Telone  della biblioteca del Comune di Cascia per le attenzioni che ha manifestato  nei nostri confronti)

 

Alla fine della giornata incontriamo la sig.ra Silvana che ci regala i semi di “roveja” (*) raccontandoci una bella storia su come sia riuscita a trovare i semi di roveja tra le mura di una vecchia casa di campagna. Il racconto  si conclude con questa frase:

 

l’uomo disperde ( consuma ) il seme,

la donna conserva il seme

... per restituirlo alla terra

 

.....  Pas vede in queste parole l’essenza della vita

 

(*) Roveja di Civita di Cascia, è un piccolo legume simile al pisello colorato che va dal verde al marrone scuro, al grigio

 

 

 

 

 

 

Aggiungi commento

Lingua

Italian English French German Spanish

Chi è online

Abbiamo 34 visitatori e nessun utente online

Contatore visite

3700761
Oggi
Ieri
Totale
182
3344
3700761

Immagine casuale

500 piazza venezia roma.jpg

Copyright © 2018 www.ioelamia500.it.

All Rights Reserved.

Accedi

Privacy Policy Cookie Policy