Io e la mia 500

...e il mondo di Pas

Attenzione
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Premendo il tasto "Accetto", acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu' clicca su "Approfondisci"

    Approfondisci

    Tu hai rifiutato l'utilizzo dei Cookie. Puoi ripensarci.

rosa canina

Raccolta e Marmellata di Rosa Canina

(Procedimento creato e sperimentato da Nonno Pas)

 

Raccolta delle bacche

Raccogliere le bacche di rosa canina, durante le passeggiate in montagna, è diventata una operazione scientifica ed intelligente.

 

La rosa canina è un arbusto che vive in alcune zone della nostra Italia. Generalmente le bacche vengono raccolte uno ad uno con grande difficoltà per la presenza di spine.

 

 

Il metodo di raccolta di Nonno Pas, invece, prevede la potatura "attenta" del cespuglio previa autorizzazione del proprietario, alleggerendo così lo stesso da parti secche e vecchie. L’effetto è che la pianta rinvigorisce la sua produzione per il periodo successivo.

Dal ramo potato vengono così asportate con più facilità le bacche di rosa canina.

 

 

Lavorazione delle bacche per la marmellata

 

In questo capitolo svilupperemo maggiormente la lavorazione delle bacche di rosa canina, mentre tralasceremo gli ingredienti (zucchero e aromi) che ognuno potrà scegliere.

 

 

Metteremo in ammollo le bacche in acqua (da conservare ed utilizzare) fino a quando le stesse non si gonfieranno. Il tempo dipenderà dallo stato di idratazione delle bacche al momento della raccolta.
Procederemo ad eliminare il peduncolo ed il ciuffetto nero.

 

A  lavoro ultimato peseremo le bacche pulite ( lo zucchero verrà calcolato per circa un terzo del peso delle bacche pulite)

 

Per asportare i “fastidiosi” semi , utilizzeremo il “Bimby” vel 1 temperatura 60 ° fino allo spappolamento della buccia con l’aggiunta graduale dell’acqua di ammollo.

 

Verseremo il contenuto in un setaccio a rete morbida e con l’aiuto del mestolo del Bimby lavoreremo fino alla completa separazione dei semi dalla polpa, aggiungendo sempre la residua acqua dell’ammollo.

 

 

 

    

 

 

 

Conclusa l’operazione di separazione, la polpa è pronta per la preparazione con i sui ingredienti per la fase successiva con l'uso del Bimby o con altro metodo

 

 

 

 

Aggiungi commento

Lingua

Italian English French German Spanish

Chi è online

Abbiamo 7 visitatori e nessun utente online

Contatore visite

3847935
Oggi
Ieri
Totale
444
262
3847935

Immagine casuale

500 piazza venezia roma.jpg

Copyright © 2018 www.ioelamia500.it.

All Rights Reserved.

Accedi

Privacy Policy Cookie Policy