Io e la mia 500

...e il mondo di Pas

Attenzione
  • EU e-Privacy Directive

    Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Premendo il tasto "Accetto", acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu' clicca su "Approfondisci"

    Approfondisci

    Tu hai rifiutato l'utilizzo dei Cookie. Puoi ripensarci.

la piccola ricorda il suo pilota Enrico Dolce

                                                           il 14 gennaio 2013       
                          ....................                 

... una vita piena d'amore e di... motori (clicca qui)

 tappa 19^ 18 marzo 2010 Arese -Novara de " il Giro dell' Italia in 500 " (clicca qui)

Quando Pas iniziò a sognare “ il Giro dell’ Italia in 500 " non sapeva proprio da dove iniziare.
Pensa che ti ripensa, gli venne in mente di interessare Enrico: Lui, vecchio Alfista, nato tra i motori, tra le manifestazioni sportive e nelle corse, ingegnere esperto collaudatore, sarebbe stato la persona adatta con cui confrontarsi, il giusto referente per i mille e mille dubbi di Pas...

Così avvenne! Le prime e-mail (°), i primi pensieri,... le  lunghe telefonate a notte inoltrata...

Da un  professionista come lui sono giunti consigli, direttive, attenzioni: tutti suggerimenti importanti per Pas, che nella sua vita non aveva mai organizzato una manifestazione così importante!

Il 20 febbraio 2010 ore 20,08 Enrico invia a Pas sul sito il seguente messaggio:
<< Quando ti ho preparato la bozza del programma operativo, onestamente, non ero molto convinto della riuscita. Ma la tua forza di volontà e la tua tenacia hanno fatto il resto. Non voglio essere del tutto fuori dall' avventura per cui, ............, avrei il piacere di guidare da Arese a Novara.>>
La condivisione delle ansie e delle idee fece consolidare tra i due l’emozione della grande avventura, che culminò infine con la conferma telefonica di Pas ad Enrico: << Vecchio leone, mi farai da pilota nella tappa del 18 marzo 2010 Arese – Novara !>>. L’emozione di Enrico fu tale che i telefoni si bagnarono.... 

Grazie Enrì
                                                                            La piccola

 

(°)   Uno stralcio di una e-mail inviata da Enrico:

<< Caro Pas ho sospeso di lavorare per te in quanto è l'una di Sabato 18 luglio 2009.
Ti accludo due allegati (che completerò spero domani, anzi oggi) in maniera da fornirti delle indicazioni più pregnanti.
Si tratta del promemoria di un piano generale in cui ti comunico le linee guida che dovrebbero portarti alla gestione dell'avventura. Il secondo invece è una tabella con lo stato avanzamento lavori che ti dovrebbe servire come piano operativo dettagliato per portarti a buon porto.

E' chiaro che quanto ho scritto è fin troppo generico; tocca a te svilupparlo sulla base delle tue esperienze. Il consiglio che ti do e quello, voce per voce, di dettagliare il più possibile, anche a costo di essere ripetitivo. Aggiungi sempre ogni minimo dettaglio. Ti servirà per vedere con occhio fotografico tutta la situazione. Non temere dunque di scrivere troppo, anche perché a tagliare si fa sempre in tempo. Come vedi ti suggerisco di realizzare un Team perché onestamente, da solo non ce la potresti mai fare.

Ti sei tuffato in una avventura pazzesca, ma è ciò che mi ha trascinato e non mi molla. Purtroppo mi sarebbe piaciuto essere più vicino e partecipare attivamente al gruppo di lavoro. Non ti nascondo però che sto impegnando delle energie............ quello che sto facendo, potrebbe essere una "botta di vita" che mi potrebbe aiutare a sopravvivere a questa bufera che mi ha sfidato, come si suol dire all'ultimo sangue............

Tornando a noi ed al nostro piano operativo penso si dovrebbe fare così: tu lavorerai sul materiale che ti ho spedito, nel modo già descritto. Mi restituirai il tutto con le tue aggiunte ed i tuoi commenti ed io potrò affinare la documentazione.

In questo via vai di e-mail ed allegati dovremmo trovare, almeno sul piano della documentazione quanto di buono saremo capaci di fare. Ti raccomando, trovati degli  ottimi collaboratori e falli crescere nell'entusiasmo che ti anima. Come ti ho già detto la avventura non è realizzabile, ma non è nemmeno impossibile....... ......

In attesa di tue novità, ti abbraccio affettuosamente Enrico

 

 

 

 

 

Commenti  

 
0 #1 Pino 2013-01-13 19:47
.... nel leggere i dettagli del "viaggio" preparati da Enrico per il tour di Pas, si evince in modo concreto la voglia dello stesso di fare, di aiutare ed essere sempre utile agli altri in ogni circostanza. Lo ricordo sempre collaborativo sopratutton a favore del prossimo. E' già trascorso un anno dalla sua morte, però l'esempio che ci ha lasciato di una vita "perfetta" è sempre presente a tutti. Ciao Enrico ti ho sempre nel cuore e ogni volta che guardo la tua foto elevo al Signore una prece per la Tua anima, anche se sono sicuro che non ne hai più bisogno perchè sei vicino al Creatore a godere i "frutti" che ti sei meritato con la tua vita esemplare.
Citazione
 

Aggiungi commento

Lingua

Italian English French German Spanish

Chi è online

Abbiamo 54 visitatori e nessun utente online

Contatore visite

3119364
Oggi
Ieri
Totale
592
820
3119364

Immagine casuale

500 piazza mincio 1 roma.jpg